Search by
Egitto

Amr Imam

Avvocato Egitto
Imprisoned

Support Amr Imam

Cause seguite :

Egitto : Arresto dell’avvocato e difensore dei diritti umani, Amr Imam.

6 novembre 2019.

Il 16 ottobre 2019, l’avvocato Amr Imam è stato arrestato dalla polizia presso il suo domicilio. L’arresto è avvenuto dopo che l’avvocato aveva annunciato l’intenzione di intraprendere uno sciopero della fame per protestare contro gli arresti illegali dei difensori dei diritti umani dell’uomo e degli abusi della polizia.

Le forze della polizia gli hanno impedito di telefonare al suo avvocato e ai componenti della sua famiglia ed il luogo di detenzione è rimasto sconosciuto per 24 ore.

Il 17 ottobre 2019, Amr Imam è comparso davanti al giudice per la sicurezza dello Stato ed è stato aperto nei suoi confronti il caso 488/2019 per “collaborazione con un’organizzazione terroristica”, “diffusione di notizie false” e “utilizzo abusivo di un social network”. Il procuratore ha ordinato una custodia cautelare di 15 giorni ma l’avvocato è ancora attualmente detenuto nella prigione di Tora Al-Mazraa, dove le visite dei famigliari e l’accesso di un avvocato sono fortemente limitate.

Nell’ambito della vasta repressione nei confronti dei difensori dei diritti dell’uomo, le autorità egiziane hanno detenuto arbitrariamente almeno 16 avvocati a causa dell’esercizio delle loro funzioni come Haysam Mohamadann, Ziad el Alimy, Mohamed El Baker (Direttore del centro dei diritti e libertà d’ Adalah). Gli avvocati Esraa Abdel Fattah et Mahinour el-Masry sono perseguiti per la stessa causa n°488/2019.

[...]

L’OIAD esprime profonda preoccupazione per le minacce gravi a cui sono sottoposti gli avvocati in Egitto.

L’OIAD esorta le autorità egiziane a liberare immediatamente l’avvocato Amr Imam e ad abbandonare tutti i procedimenti intentati nei suoi confronti, anche in base al principio 23 dei Principi fondamentali relativi al ruolo degli Ordini degli Avvocati delle Nazioni Unite (1990):

Gli avvocati come tutte i cittadini, devono usufruire della libertà di espressione, di credenza, di associazione e riunione. In particolare, hanno diritto di partecipare a discussioni pubbliche riguardanti il diritto, l’amministrazione della giustizia e la promozione e la protezione dei diritti dell’uomo (…)”

L’OIAD si unisce all’ appello dei Relatori speciali dell’ONU  per domandare alle autorità egiziane di rispettare il diritto alla libertà d’espressione, di riunione e di associazione dei cittadini egiziani.

L’OIAD si unisce all’appello lanciato dall’Osservatorio per la protezione dei difensori dei diritti umani (Partenariato tra la Federazione Internazionale dei diritti dell’uomo, FIDH e l’Organizzazione mondiale contro la tortura OMCT) .

 

AZIONI RICHIESTE

Vogliate scrivere alle autorità egiziane per domandargli di:

  1. Garantire in tutte le circostanze l’integrità fisica ed il benessere psicologico degli avv. Gamal Eid et Amr Imam ma anche di tutti i difensori dei diritti umani in Egitto;
  2. Svolgere un’inchiesta trasparente, imparziale, immediata e approfondita sui fatti sopramenzionati per identificare tutti i responsabili, portarli di fronte ad un tribunale indipendente e di sanzionarli come previsto dalla legge;
  3. Liberare immediatamente e senza condizioni l’avv. Amr Imam poiché la sua detenzione è arbitraria, in quanto sembra essere stato punito per delle attività svolte legittime in favore dei diritti umani;
  4. Mettere fine a tutte le azioni di minaccia, anche a livello giudiziario, nei confronti degli avv. Gamal Eid e Amr Imam e di tutti i difensori dei diritti umani in Egitto e assicurarsi che possano lavorare senza ostacoli ;
  5. Conformarsi in tutte le circostanze alle Disposizioni della Dichiarazione sui difensori dei diritti dell’uomo, adottata il 9 dicembre 1998 dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite, in particolare agli artt. 1 e 12. 2 ;
  6. Garantire in tutte le circostanze il rispetto dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali conformemente agli strumenti internazionali relativi ai diritti dell’uomo ratificati dall’Egitto.

 

Indirizzi :

  • Presidente della Repubblica araba d’Egitto, S.E. Abdel Fattah el-Sisi, Fax : +202 2391 1441. E-mail : spokesman@op.gov.eg, Twitter : AlsisiOfficiel
  • Primo Ministro, M. Mustafa Kemal Madbouly Mohamed. E-mail : pm@cabinet.gov.eg
  • Ministro dell’Interno, M. Mahmoud Tawfik, E-mail: center@iscmi.gov.eg
  • Ministro della giustizia, M. Mohamed Hossam Abdel-Rahim, Fax : +202 2795 8103
  • Procuratore, Consigliere Nabeel Sadek, Fax : +202 2577 4716
  • Alaa Abed, Presidente del Comitato dei diritti dell’uomo del Parlamento egiziano, E-mail: humanrightscomplaints@parliament.gov.eg
  • Mohamed Fayeq, Presidente del Consiglio nazionale dei diritti dell’uomo, Fax : + 202 25747497 / 25747670. E-mail : nchr@nchr.org.eg
  • E. M. Alaa Youssef, Ambasciatore, Missione permanente dell’Egitto presso l’Organizzazione delle Nazioni Unite a Ginevra, Svizzera, E-mail : mission.egypt@bluewin.ch
  • Ambasciata d’Egitto a Bruxelles, Belgio, Fax : +32 2 675.58.88 ; Email : embassy.egypt@skynet.be 

Vogliate anche scrivere alle missioni diplomatiche o alle ambasciate d’Egitto nel vostro paese.