Search by
Egitto

Mahinour el-Masry

Avvocato Egitto
Imprisoned

Support Mahinour el-Masry

Cause seguite :

Egitto: Arresto dell’avvocato e militante dei diritti umani  Mahinour el-Masry

Lunedì 23 settembre 2019

 

EGITTO : Venerdì 20 settembre, alcuni manifestanti  hanno sfidato, al Cairo ed in altre città del paese, il divieto di manifestare contro il potere e per chiedere le dimissioni del Presidente egiziano Abdel Fattah al-Sissi, che si trova attualmente a New York per i lavori dell’Assemblea Generale dell’ONU.

I manifestanti sono stati rapidamente dispersi dalle forze dell’Ordine, che hanno utilizzato gas lacrimogeni e fatto diversi arresti. Degli scontri hanno avuto luogo nella città di Suez (est) tra le forze dell’ordine e i manifestanti, che hanno protestato nella notte tra sabato e domenica 22 settembre per la seconda giornata consecutiva, malgrado il divieto di manifestare.

L’ONG “Centro egiziano per i diritti economici e sociali” ha segnalato che sono avvenuti 356 arresti dopo venerdì. Inoltre, NetBlocks, un’organizzazione che controlla la rete internet, ha denunciato su Twitter delle restrizioni di accesso ai social network, soprattutto su facebook e sul sito della BBC News. In Egitto visto lo stato d’emergenza, le manifestazioni di contestazione sono vietate, in virtù di una legge adottata nel 2013, dopo la destituzione del Presidente islamico Mohamed Morsi da parte dell’esercito, comandato all’epoca dal generale Sissi.

Il regime conduce una repressione spietata contro l’opposizione, imprigionando migliaia di islamisti, militanti e blogger.

L’avvocato egiziano e militante dei diritti dell’uomo Mahinour el-Masry è stata arrestata domenica 22 settembre dalla polizia al Cairo dopo aver assistito agli interrogatori dei manifestanti.

« Mahinour è stata arrestata dalla polizia all’uscita della Procura della Sicurezza di Stato al Cairo, dove ha assistito agli interrogatori come avvocato delle persone arrestate durante le manifestazioni” ha dichiarato Tareq al-Oudi. Insignita del premio Ludovic-Trarieux 2014, assegnato ogni anno ad un avvocato che si distingue per la difesa ed il rispetto dei diritti umani, il premio gli è stato assegnato mentre si trovava in galera per “aver partecipato ad una manifestazione non autorizzata”. L’avvocato è stata più volte arrestata come oppositrice del regime del ex-Presidente Hosni Moubarak e durante gli scontri del 2011. E’ stata di nuovo condannata sotto il regime del Presidente Mohamed Morsi. Anche altri avvocati sono stati arrestati.

L’avv.  Haysam Mohamadann è stato arrestato per il suo impegno nell’ambito della protezione dei diritti dell’uomo

L’Avv. Ziad El Alimy è stato arrestato per aver partecipato a delle riunioni in vista della candidatura per l’elezione legislativa in Egitto

L’Avv. Mohamed Ramadan è stato arrestato per aver indossato un gilet giallo

Gli Avv. Mohamed Hamdy Younès e Maître Ahmed Sarhan sono stati prelevati e condotti in un luogo sconosciuto (sparizione forzata) per aver richiesto l’apertura di un’inchiesta giudiziaria, a seguito di alcune rivelazioni di corruzione del presidente Sisi e di alcuni genali

L’Avv. Aly Ayoub, difensore di  Maitre Marzouk, è stato anche lui arrestato la scorsa domenica, per essere rilasciato il giorno seguente senza spiegazioni.

L’OIAD porta il suo sostegno a tutti gli avvocati egiziani arrestati

L’OIAD esorta le autorità egiziane ad abbandonare tutte i procedimenti nei loro confronti e a consentirgli di esercitare liberamente la professione di avvocato

L’OIAD fa appello alle autorità egiziane per conformarsi ai Principi fondamentali relativi al ruolo degli Ordini degli Avvocati delle Nazioni Unite del 1990 che prevedono:

  • “Le autorità assicurano che gli avvocati (a) siano in grado di svolgere tutti i loro doveri professionali senza ostacolo, intimidazione, molestia o indebita interferenza; (b) possano viaggiare e consultare liberamente i propri clienti, sia in patria che all’estero; e (c) non siano fatti oggetto, ne siano minacciati, di essere sottoposti  a procedimento oppure  a sanzioni economiche o altro per qualsiasi azione intrapresa in conformità con i loro obblighi e principi professionali riconosciuti e con la loro  deontologia “ (Principio no. 16).
  • «Qualora la sicurezza degli avvocati sia minacciata nell’esercizio delle proprie funzioni, questi ultimi devono essere protetti per quanto necessario dalle autorità”  (Principio n°17) ;
  • « Gli avvocati come tutte i cittadini, devono usufruire della libertà di espressione, di credenza, di associazione e riunione. In particolare, hanno diritto di partecipare a discussioni pubbliche riguardanti il diritto, l’amministrazione della giustizia e la promozione e la protezione dei diritti dell’uomo (….)” Principio 23