Attualità

Thumbnail

Insulti del Presidente filippino nei confronti di un relatore delle Nazioni Unite

Parigi, 7 giugno 2018,

L’Osservatorio internazionale degli avvocati in pericolo (OIAD) condanna fermamente gli insulti rivolti al Relatore delle Nazioni Unite per l’indipendenza dei giudici e degli avvocati da parte del presidente filippino, Rodrigo Duterte.

 

Dopo la salita al potere nel giugno del 2016 il presidente filippino, Rodrigo Dutente ha messo in opera una politica contro la droga molto violenta. Le Filippine sono diventate il teatro di esecuzioni senza processo così come di omicidi in strada rivendicati falsamente come legittima difesa.

Il mese scorso la Corte suprema delle Filippine ha votato la rimozione del giudice supremo Maria Lourdes Sereno che Duterte ha definito una nemica per aver votato contro alcune proposte controverse del governo.

A seguito di questa decisione Diego García-Sayán, relatore speciale delle Nazioni Unite per l’indipendenza dei giudici e degli avvocati e esperto dei diritti umani , ha detto che l’indipendenza giudiziaria del paese è in pericolo.

In risposta a questa dichiarazione il Presidente Duterte ha dichiarato durante una conferenza:

“Ditegli di non interferire con gli affari del mio paese. Potrebbe andare all’inferno”

  1. García-Sayán è un avvocato ed è stato giudice e Presidente della Corte interamericana dei diritti dell’uomo. È stato Ministro della giustizia e Ministro degli affari esteri del Perù. M. García-Sayán ha un’esperienza considerevole nelle Nazioni Unite e del sistema giudiziario sia sul piano nazionale che internazionale.

Non è la prima volta che il presidente insulta pubblicamente delle figure della scena politica internazionale. In effetti, la relatrice speciale delle Nazioni Unite, Agnès Callamard così come l’ex presidente americano Barack Obama sono stati bersaglio di affermazioni ingiuriose da parte del presidente Duterte.

L’OIAD condanna non solamente le affermazioni ingiuriose del presidente Duterte ma anche l’assenza di giustizia che ne deriva.

Thumbnail

Iran: limiti nella scelta della difesa delle persone accusate di crimini politici

Parigi, 13 giugno 2018, L’Osservatorio internazionale degli avvocati in pericolo (OIAD) condanna fermamente la decisione del governo iracheno per l’adozione  di una lista  di avvocati esclusivamente autorizzati  a difendere gli accusati di crimini politici. Circa 20.000 avvocati fanno parte dell’Ordine di Teheran, solo 20 sono autorizzati a difendere le [...]
Thumbnail

Procedimento penale contro l’avvocato Noureddine Ahmine

Ginevra, 29 Maggio  2018, L’Osservatorio internazionale per gli avvocati in pericolo (OIAD) accoglie con piacere l’assoluzione del 28 maggio 2018 della Corte penale di Ghardaïa nei confronti dell’avv. Noureddine Ahmine citato in giudizio per oltraggio alle istituzioni e produzione di prove false, accuse per cui era stato prosciolto in primo [...]