Attualità

Thumbnail

Nasrin Sotoudeh eletta all’unanimità membro onorario dell’Ordine degli avvocati di Parigi

Nasrin Sotoudeh eletta all’unanimità membro onorario dell’Ordine degli avvocati di Parigi

Parigi, 14 marzo 2019

 

L’avvocato iraniano Nasrin Sotoudeh è conosciuta per aver difeso alcune donne che si sono tolte il velo in Iran per protestare contro l’obbligo d indossarlo. Il suo impegno per la difesa dei diritti umani le ha consentito di ricevere nel 2012 il premio Sakharov da parte del Parlamento europeo e nel 2018 il Premio internazionale per i diritti umani Ludovic Trarieux.

Nasrin Sotoudeh è stata arrestata il 13 giugno 2018. Dopo diversi mesi di detenzione è stata informata che dell’ emanazione di una sentenza nei suoi confronti, senza aver partecipato al processo, secondo la quale è stata condannata a 33 anni di prigione e a 148 frustate. La condanna si fonda su sette capi di imputazione tra cui quello di “incitazione alla dissolutezza”.

Si tratta di una condanna estremamente grave, che si aggiunge a quella di 5 anni di prigione che ha scontato già l’avvocato. Nasrin Sotoudeh è stata in prigione dal 2010 al 2013. Suo marito sta scontando una pena di 6 anni per aver messo su Facebook notizie su sua moglie.

Martedì 12 marzo, il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Parigi ha espresso la sua solidarietà designando Nasrin Sotoudeh “Membro onorario dell’Ordine di Parigi”. La decisione è stata adottata all’unanimità.

L’avv. Basile Ader, Vice-Presidente dell’Ordine di Parigi, ha spiegato in un intervista rilasciata a France Info che si aspetta dall’esecutivo francese che adotti delle sanzioni diplomatiche od economiche contro l’Iran. Una tale presa di posizione del governo, fortemente auspicabile, sarebbe a tutti gli effetti coerente con l’impegno del Presidente Macron in favore dell’uguaglianza tra gli uomini e le donne e della difesa dei diritti delle donne.

L’OIAD si associa pienamente alla richiesta dell’avv. Ader, che si è espresso in favore dei diritti della difesa in Iran in un’intervista concessa a RFI.

L’OIAD riafferma la sua solidarietà a Nasrin Sotoudeh così come la necessità di una forte mobilitazione per la sua scarcerazione immediata e senza condizioni da parte delle autorità iraniane.

 

 

Thumbnail

Bando di concorso: borsa di studio per difensori dei diritti umani 2019

Justice and Peace Olanda e T.M.C. Asser Institute hanno lanciato un bando di concorso per il programma relativo ad una borsa di studio per il 2019 per i difensori dei diritti umani. [Termine di scadenza della presentazione della domanda: 14 giugno, 2019] “Città rifugio” è un’iniziativa del Justice and Peace [...]
Load more news